Blips, macro (e micro) fotografia per smartphone con le lenti nate all’Iit di Genova

Genova – Gli smartphone, con le loro lenti sempre più raffinate, processori che consentono velocità di scatto prima impensabili e software che permettono un incredibile lavoro di post-produzione delle immagini, hanno dato un duro colpo al mercato delle fotocamere “tradizionali”, rischiando di provocarne l’estinzione. Adesso, i moderni telefonini sembrano avere messo nel mirino addirittura i microscopi: la colpa (anzi, il merito) è della start-up SmartMicroOptics, nata all’interno dell’Istituto italiano di Tecnologia di Genova.

Quella che è ormai un’azienda a tutti gli effetti, … [leggi l’articolo completo sul Secolo XIX a questo link]

By | 2019-02-13T14:52:06+00:00 febbraio 13th, 2019|press|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment